Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  





Luoghi della cultura
 
Tipologia:
Provincia:
Testo da cercare:
 
 

 Novi Velia (SA) - Chiesa di Santa Maria dei Lombardi - Piazza Longobardi, 1 - 84060 Novi Velia (SA)

... La Chiesa di S. Maria delli Lombardi consiste in una nave e cinque cappelle con suo altare maggiore, e custodia per il SS/mo; a destra dell 'entrata vi sta un ius in corpore, che viene a stare sotto il pavimento della chiesa (che)sta coverta di tetto, e soffitto di tavole....
La descrizione della chiesa è attinta dalla relazione dell' ing. Cafaro effettuata nel 1660, da cui si desume come, nel corso del XVI e XVII secolo, Santa Maria dei Lombardi avesse assunto una posizione privilegiata proprio perché presso di essa confluivano le rendite di altre parrocchie ormai soppresse. L'importanza di Santa Maria dei Lombardi ha però origini più antiche che si intrecciano con le vicende dei Longobardi popolo devoto, capace di dare unità spirituale e storica alla complessa geografia religiosa e territoriale del Cilento.

Un ruolo importante quello della chiesa, acquisito anche per l'avvicendarsi, nella gestione politica e territoriale di Novi di famiglie baronali quali i Marzano, i Pignatelli, i Carafa, gli Zattera. Presenze che impongono e determinano nella vita culturale ed artistica di Novi Velia scelte e modelli. Una committenza dai particolari gusti e tendenze, improntate sulla conoscenza delle culture artistiche che avvenivano nella capitale del Regno e che caratterizzano buona parte delle opere artistiche appartenenti alla chiesa.

Al XV secolo risale la tavola Adorazione dei Magi di Cristoforo Faffeo, artista di cui si attesta la presenza a Napoli presso la corte aragonese tra il 1489 ed il 1497.Allo stesso secolo appartengono gli affreschi della cripta raffiguranti la Natività di Cristo, databili ai primi anni del XV secolo. Al XVI secolo risale l'imponente polittico di Giovan Filippo Criscuolo posto sull'altare maggiore firmato e datato sul basamento che affianca la tavola di San Giovanni Battista: I0 HANN E./PHILIPPU/DE NEAPULI PINSIT/1540 . L'iconografia del polittico, proposta dalla critica si delinea in questo modo: l’Eterno Padre, seguono la Santa Lucia, Madonna con Bambino ,la Maddalena, il San Giovanni Battista, l’Adorazione dei Magi, il San Marco. Al di sotto nella predella, di cui sono presenti solo due tavolette, gli Angeli oranti. La Madonna con Bambino è la copia della Madonna del pesce di Raffaello realizzata tra il 1512 e il 1514,attualmente presso il Museo del Prado di Madrid. A destra dell'altare maggiore vi è un dipinto su tavola raffigurante la Madonna con Bambino tra Santa Caterina d'Alessandria e Santo Vescovo. Il dipinto è di un'anonimo pittore individuato dalla critica come il Maestro di Vallo della Lucania, realizzato tra il terzo e quarto decennio del Cinquecento.

La scultura lignea in chiesa si caratterizza per la presenza di manufatti come la statua lignea di Santa Margherita proveniente, probabilmente, dalla omonima chiesa. La scultura è opera di un artista dei primi anni del XVI secolo. Inoltre vi è la statua raffigurante la Madonna del Sacro Monte, proveniente dalla chiesa di san Giorgio e realizzata nel primo ventennio del XVII secolo. La cripta contiene il gruppo scultoreo dell'Annunciazione, opera ascrivibile alla prima metà del XVIII secolo.



Chiesa S. Maria dei Lombardi
Piazza Longobardi, 1
84060 Novi Velia (SA)




« Torna ai luoghi della cultura

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Museo Virtuale Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei Corsi



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Sviluppo sito sino al 2014 a cura di
dal 2015 Giancarlo Buzzanca - Area sviluppo applicazioni web/informatiche, sicurezza informatica DG-OR

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino: Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it - Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2018 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata