Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  


Calitri e il dopo terremoto


quarantennale terremoto calitri ed il dopo 7

Vista aerea del centro storico dopo il terremoto del 1980

 

A Calitri, centro storico di rilevante valore architettonico-ambientale oltre che paesaggistico, la Soprintendenza elaborò il Piano di Recupero della parte del nucleo antico interessata da gravi problemi idrogeologici, determinati dalla presenza di un movimento franoso, e di un costone verticale di notevole altezza. Nel novembre del 1980 i danni maggiori all'abitato furono, infatti, causati dal fatto che il sisma riattivò una frana di rilevanti dimensioni.

Oltre a redigere lo strumento urbanistico attuativo, l'Ufficio di Piano ha:

· salvato con un intervento molto coraggioso la muratura perimetrale del Castello che stava precipitando dalla rupe a seguito anche dei crolli di alcune cavità inserite in detto pendio ripidissimo;

· restaurato edifici, emergenze architettoniche e spazi pubblici sorti nel corso dei secoli nell'area del complesso fortificato. Il recupero dell'area del Castello è, ormai, molto avanzato ed i problemi principali sono ora determinati dalla gestione pubblica dei diversi immobili.

Se non fosse intervenuta la Soprintendenza non solo la parte più antica e significativa del centro storico sarebbe stata abbandonata e in gran parte distrutta, bensì, sarebbe cambiata addirittura la conformazione della stessa collina nella quale è incastonato l'abitato originario causando un forte danno al paesaggio ed alla storia.

Nora Scirè

 

Provincia di Avellino

Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale

Terremoto dell'Irpinia, 40 anni dopo.

Fotografie soggette a copyright

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo 5

Veduta recente del centro storico dalla loc. Santa Lucia

 

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo 3

Il muro ripristinato ed il costone consolidato a lavori effettuati tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90. I lavori eseguiti sono stati determinanti al fine della conservazione della singolare morfologia del rilievo e, conseguentemente, dell'iconografia e delle caratteristiche peculiari del nucleo antico

 

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo

Il bastione del complesso fortificato, integrato nel ripido costone retrostante il pendio nel quale è incastonato il centro storico, crollato alcuni anni dopo il terremoto. Il crollo se si fosse ulteriormente esteso avrebbe determinato la perdita della sommità della collina con l'edificato ivi esistente

 

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo 2

Il coraggioso progetto di ricomposizione del costone con la muratura di delimitazione del castello redatto ed attuato dall'Ufficio di Piano per i centri storici della Soprintendenza

 

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo 4

Il Piano di Recupero dell'ambito Castello redatto dall'Ufficio di Piano per i centri storici della Soprintendenza

 

 

quarantennale terremoto calitri ed il dopo 6

Vista del centro storico dalla loc. Santa Lucia prima del terremoto del 1980



« Torna a tutte le notizie

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Funzionari di zona
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino. Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it
Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2021 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata  
Sviluppo sito sino al 2014 a cura di dal 2015 -->Giancarlo Buzzanca - DG-OR