Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  


Giornata Nazionale del Paesaggio 2021 - Masserie Montefalco - Ariano Irpino (AV)


giornata paesaggio 2021 progetto masseria montefalco 3

 

 

 

L’edificio di Masseria Montefalco, situato nel comune di Ariano Irpino (AV) all’interno di un’area dichiarata di notevole interesse pubblico, risulta essere vincolato ai sensi del D.lgs. n.42/2004 in quanto bene di notevole interesse architettonico dichiarato.

Data la scarsità di fonti reperite non è stato possibile risalire alla data esatta della sua edificazione, ma attraverso le ricostruzioni fatte dalla proprietà e dagli attuali conduttori del fondo è possibile datare la realizzazione del fabbricato “a cavallo” tra la prima e la seconda metà del XIX secolo.

Interpellando gli attuali residenti si è avuta notizia di alcuni elementi architettonici interni che, a loro memoria, riportavano l’indicazione di date precise (1849-59). Purtroppo però le condizioni in cui versa attualmente l’edificio hanno impedito l’ingresso e la verifica di quanto riferito, obbligandoci a formulare un’ipotesi di datazione meno precisa.

Uno sguardo più ampio sull’area all’interno della quale è situata la Masseria Montefalco consente invece di formulare ipotesi più o meno precise rispetto ad alcune sue caratteristiche tipologiche e funzionali. Infatti, l’area in questione – vincolata ai sensi del D.lgs. n. 42/2004 – oltre ad ospitare siti di notevole interesse archeologico come Aequum Tuticum e la Starza è attraversata da una viabilità storica che nei secoli addietro ha determinato produttività e fortuna di queste aree rurali. Il territorio è infatti percorso dai seguenti tracciati storici:

• la Via Traiana (Benevento – Brindisi);

• il Regio Tratturo Pescasseroli-Candela e il tratturello Foggia-Camporeale;

• la strada Statale 90 delle Puglie, conservata nel suo tracciato originario di età angioina.

La presenza di queste antiche infrastrutture è importante poiché fornisce dei dati storici piuttosto attendibili sull’utilizzo di tale territorio e permette dunque di formulare più ipotesi riguardo il sistema insediativo e agrario che caratterizzava queste zone.

Ad esempio, il documento Dichiarazione di notevole interesse pubblico delle aree denominate «Piano del Nuzzo, Contrada S. Eleuterio, La Starza, La Sprinia e Serro Montefalco» nel comune di Ariano Irpino(AV). – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il27 agosto 2013 – indica una serie di altre masserie vicine sottoposte a vincolo ai sensi del D.lgs. n. 42/2004. Il medesimo atto indica che l'organizzazione agraria del territorio nell'area in esame si è formata già durante la seconda metà del Cinquecento, per mantenersi poi costante per due secoli ed aggiunge anche l'assetto agricolo formatosi nella seconda metà del Settecento rispecchia la situazione attuale.

Responsabile scientifico del progetto: arch. Alessandra Trivelli

Incaricati studio e catalogazione Masseria: arch. Andrea Lo Conte – arch. Eros Cornacchia

#GiornataNazionaleDelPaesaggio

#GNP2021

#MiC

#ComunediArianoIrpino 

 

giornata paesaggio 2021 progetto masseria montefalco 2

 

 

giornata paesaggio 2021 progetto masseria montefalco



« Torna a tutte le notizie

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Funzionari di zona
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino. Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it
Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2021 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata  
Sviluppo sito sino al 2014 a cura di dal 2015 -->Giancarlo Buzzanca - DG-OR