Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  




Roccagloriosa: una cittą-stato di etą lucana. #iorestoacasa #laculturanonsiferma


Roccagloriosa città stato foto 1

 

Foto 1

 

Da un edificio ubicato nell’area del Pianoro Centrale di Roccagloriosa proviene un’impugnatura in bronzo relativa a un cadùceo di ferro foto 1. Il cadùceo nell’antichità era il bastone sacro del dio greco Hermes, messaggero degli dei. Per questo motivo oggetti simili al cadùceo divennero simboli distintivi del ruolo di araldi e ambasciatori, mediatori tra il mondo esterno e la comunità di appartenenza.

Sull'estremità inferiore dell’impugnatura di Roccagloriosa, databile alla fine del IV sec. a.C., sono iscritte le lettere greche DE mosion, cioè del popolo, pubblico: si tratta dunque di un oggetto che costituiva un simbolo ufficiale dello stato, depositato in un edificio probabilmente di uso pubblico, forse adibito a riunioni di carattere militare, considerato il ritrovamento nella stessa area di un altro cadùceo, di armi e phalérae, elementi in bronzo decorativi di un’armatura. 

Un’ulteriore conferma dell’elevato livello organizzativo e sociale raggiunto dalla comunità di Roccagloriosa in età lucana viene ancora dal Pianoro Centrale: un frammento di tavola bronzea foto 2, iscritta con i caratteri dell’alfabeto greco su entrambe le facce in lingua osca - la lingua utilizzata dai Lucani - con una serie di disposizioni relative agli ordinamenti istituzionali della vita civile e amministrativa dell’insediamento lucano.

Roccagloriosa, dunque, tra fine del IV e i primi decenni del III secolo a.C., sembra avere tutte le caratteristiche di una vera e propria touta lucana, termine italico che indica la città-stato l’entità statale.

 

Roccagloriosa città stato foto 2

 

Foto 2



« Torna a tutte le notizie

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Sviluppo sito sino al 2014 a cura di
dal 2015 Giancarlo Buzzanca - Area sviluppo applicazioni web/informatiche, sicurezza informatica DG-OR

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino: Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it - Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2019 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata