Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  





Luoghi della cultura
 
Tipologia:
Provincia:
Testo da cercare:
 
 

Elenco di tutti i Monumenti
Salerno - Monastero di San Lorenzo
II convento è una fondazione benedettina documentato per la prima volta nel 976. Con bolla papale del 1295 da parte di Bonifacio V  il monastero diviene di pertinenza dell'Ordine Francescano e concesso a Giovanna, figlia di Giovanni da Procida. Nel 1589, per l'accorpamento dei monasteri cittadini voluto da papa Sisto V, le Clarisse sono costrette a lasciare il convento di San Lorenzo per insediarsi presso il monastero di San Michele Arcangelo. Nel 1616 i frati Riformati di Principato Citra decidono di fondare un loro monas...
[continua a leggere]

0Salerno - La Villa Comunale
La Villa Comunale rappresenta non solo il simbolo della ricca borghesia postunitaria, ma anche una cerniera tra il centro storico e il mare. Essa viene realizzata, poco dopo l’Unità, per volere della Amministrazione Municipale, presso il nuovo Teatro cittadino, fondato pochi anni prima. Le opere per la creazione del parco iniziano nel 1874, ma il progetto originale è andato perduto. Esso prevedeva un asse longitudinale parallelo alla linea della spiaggia, realizzato in ghiaia o in terra battuta, che si incrociava con un vial...
[continua a leggere]

0Salerno - La chiesa dell’Addolorata e il convento di S. Sofia
Il primo complesso conventuale dell’ordine benedettino sorge poco dopo l’anno Mille nell’area detta Nova Civita poiché in essa il regnante Guaiferio andava realizzando un ampliamento della città e il nuovo palazzo principesco. Due secoli più tardi, il convento da maschile diviene femminile, ma rimane sotto la giurisdizione dell’Abbazia di Cava fino al 1575, quando passa all’Arcivescovo di Salerno. Successivamente, la struttura è affidata ai gesuiti 1592, che ne realizzano un ampliamento...
[continua a leggere]

0Salerno - Il Teatro Verdi
Alla metà dell’Ottocento la città di Salerno aveva un solo sito in cui si potesse svolgere attività teatrale: il Teatro La Flora, poiché il Real Teatro di S. Matteo che aveva sede nella chiesa di S. Benedetto, era stato chiuso nel 1845. Finalmente, con la seduta del Consiglio Comunale del 15/12/1863, si delibera la costruzione del nuovo Teatro Comunale presso il largo S. Teresa, nella zona occidentale della città, vicino alla chiesa di S. Anna al Porto e poco distante dal mare.   Il primo progetto...
[continua a leggere]

Salerno - Il Palazzo di Città
Il Palazzo di Città fu parte di un vasto programma di opere pubbliche avviato dall’Amministrazione Comunale negli anni ’30 dello scorso secolo. Il programma comprendeva, tra gli altri, anche la realizzazione del Palazzo di Giustizia e del Palazzo delle Poste.Il fabbricato, in cemento armato, occupa un’area di circa 5000 mq. e si articola in quattro livelli fuori terra. È caratterizzato, al pianterreno, da un porticato e, all’interno, da una corte centrale che ospita lo scalone a due rampe. Realizzato in et&...
[continua a leggere]

Pagine - 1 2 3 4 5 6 7 8 9

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Museo Virtuale Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei Corsi



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Sviluppo sito sino al 2014 a cura di
dal 2015 Giancarlo Buzzanca - Area sviluppo applicazioni web/informatiche, sicurezza informatica DG-OR

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino: Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it - Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2018 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata