Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  


SALERNO - Cattedrale san Matteo. La Cappella del Tesoro: statue d’argento


cattedrale san matteo 50 statua san matteo

 

Le statue d’argento sono cinque e vengono portate in processione ogni anno durante le celebrazioni patronali. La più importante è certamente quella di San Matteo, opera dell’argentiere napoletano Nicola de Aula, datata 1691. Seguono le tre statue dei santi martiri. Quelle di S. Caio e S. Anthes sono state realizzate dagli argentieri Benedetto Monaco e Tommaso Rivaldi nel 1706, mentre quella di S. Fortunato dal solo Rivaldi nel 1710. Quest’ultima oltre al punzone dell’argentiere è stato rilevato anche uno con le lettere SA. L’ultima statua raffigura il papa Gregorio VII ed è opera dell’argentiere Giacinto Buonacquisto del 1742. In verità, a questa data, fu fatto solo il busto in quanto la testa, che conteneva il teschio del santo pontefice era stata realizzata agli inizi del Seicento.

Antonio Braca, Guida illustrata alla Cattedrale di San Matteo, 2018 by Opera edizioni, Salerno

Fotografia di Vincenzo D’Antonio



« Torna a tutte le notizie

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino. Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it
Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2021 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata  
Sviluppo sito sino al 2014 a cura di dal 2015 -->Giancarlo Buzzanca - DG-OR