Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino
 Home   Cerca   Mappa   Contatti   Supporto alla navigazione
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino  




SALERNO - Area archeologica di Fratte #laculturanonsiferma


area archeologica fratte reperti

 

Gran parte dei reperti rinvenuti durante gli scavi nell’area archeologica di Fratte sono attualmente conservati ed esposti al primo piano del Museo Archeologico Provinciale di Salerno e provengono principalmente dall’abitato e dalle necropoli.

La documentazione dell’abitato, tra il VI e il IV sec. a.C., consiste in numerose terrecotte architettoniche figurate, tra cui antefisse, acroteri, sime, materiale lapideo e terrecotte votive pertinenti all’area santuariale. Tra le terrecotte arcaiche, di particolare interesse è l’antefissa a maschera raffigurante il volto di Acheloo, divinità fluviale.

Tra le terrecotte, invece del IV sec. a.C., una menzione speciale merita un acroterio laterale a protome di cinghiale, con il canale di scolo all’interno del muso.

Una sezione a parte espone i corredi della necropoli di Fratte. Le tombe di VI e V sec. a.C., scavate sistematicamente nella zona a nord della cosiddetta Acropoli a partire dal 1927, presentano corredi molto ricchi, nei quali spiccano numerosi vasi greci figurati di eccezionale qualità artistica.

Altri pezzi di corredo sono in bucchero pesante e in bronzo; non mancano gli oggetti di ornamento come le ambre, le fibule, pendagli in bronzo, orecchini ed anelli.

Molti reperti ceramici sono caratterizzati dalla presenza di iscrizioni graffite che spesso designano il vaso e il suo possessore.

Pochi sono i corredi delle tombe di IV e III sec. a.C. scavate alla fine degli anni Cinquanta nella porzione orientale dell’area archeologica di Fratte: i corredi maschili sono contrassegnati dalla presenza di armi e di cinturoni in bronzo, quelli femminili da vasi tipici come la lekane, un recipiente per unguenti e profumi, e il lebes gamikos, ovvero il vaso donato in occasione delle nozze.

Maria Grazia Barone

 

area archeologica fratte reperti 2

 

 

area archeologica fratte reperti 3

 

 

area archeologica fratte reperti 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

area archeologica fratte reperti 5



« Torna a tutte le notizie

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE 1
Scuola Medica Salernitana
Facebook
Sito Unesco: Costiera Amalfitana
SERVIZI EDUCATIVI SABAP
ART BONUS
Portale dei corsi
DEMOETNOANTROPOLOGIA



   Home |  Cerca |  Mappa |  Contatti |  Supporto alla navigazione  

Valid HTML 4.01 Transitional     

Sviluppo sito sino al 2014 a cura di
dal 2015 Giancarlo Buzzanca - Area sviluppo applicazioni web/informatiche, sicurezza informatica DG-OR

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino: Palazzo Ruggi d'Aragona, via Tasso ,46 - Avellino: Carcere Borbonico, Via Dalmazia
http://www.ambientesa.beniculturali.it - Contenuti a cura della Redazione del sito - Copyright 2007-2019 Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio SA - AV - Disclaimer - Area riservata